L’insostenibile dolore dell’anima

pensavoAgo di pino verde infilato,
tra le rughe di un pensiero
sottile e svitato.
Lama di metallo argentata 
a carezzare  l’angoscia appena nata.

Distrutti i sogni di zucchero e cannella,
levo le ancore spegnendo anche l’ultima stella.
Ortica verde dell’orto
tra cosce smunte
di un corpo mai risorto.
Insostenibile dall’anima il mio dolore
intona l’ode impossibile: l’acuto di un tenore.

One thought on “L’insostenibile dolore dell’anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...