L’ingerenza

ingerenza come scoreggia

Odio l’intromissione,  l’ingerenza umanitaria, la grande arroganza di chi pensa di sapere ogni cosa, soprattutto le faccende degli altri. Non sopporto piu’ chi si intromette nel mio vivere senza conoscenza, senza l’immaginazione, senza il vago ricordo che ho una testa per pensare, un’anima per udire ed un cuore per amare o soffrire. Non tollero piu’ l’ingerenza di chi si pone davanti a me e crede di poter decidere per conto mio. Consigli, consigli elargiti e non richiesti a destra ed a manca. Grande ingerenza, ingerenza eccessiva come fossi appartenente ad un ordine gerarchico a cui rendere conto e da cui dipendere. Nel caos che ne consegue la vita diviene una lotta, vano tentativo di marcare un territorio, il mio, che risulta invaso da alieni senza nome o con nomi altisonanti, ma che cazzo me ne frega, che si permettono di dire di tutto e di piu’ senza ritegno, senza vergogna, senza nemmeno riflettere per una volta, per una sola maledettissima volta: "Forse non sono cose di cui dovrei interessarmi! Forse non sono questioni mie. Forse…!". Niente da fare, che poi non capisco se trattasi di poca intelligenza o proprio di una grandissima forma d’ignoranza elevata al cubo. Pochezza della mente umana, guardare le pagliuzze negli occhi degli altri e non accorgersi delle travi infangate di merda che penzolano nei propri. Talmente tanto letame da puzzare a vista, da allontanare anche le mosche. Vergognatevi! Ed avete anche l’ardire di paragonarvi agli esseri umani. Animali siete. Nati per vivere da animali in corpi umani senz’anima e senza rispetto per alcunché. Il vostro divertimento nasce sulle rive spoglie dell’altrui dolore. La vostra gioia si alimenta nell’altrui disavventura. Il vostro godere vi trasforma in una pozza galleggiante di fanghiglia dove amano sguazzare solo i maiali, animali nei quali i miei occhi vi riconoscono con dovizia di particolari, e peli e musi.  Mondo infame che vive rubando la vita altrui e si ciba di carogne marce. Nulla temo, nemmeno la morte. Sappiatelo. E voi che appartenete ad un mondo derelitto che non è certo il mio, ricordatevi che le vostre parole mi fanno sorridere. Il vostro dire per me è solo il fluttuare nell’etere di una grande ed immensa scoreggia.

4 thoughts on “L’ingerenza

  1. Ci sono Uomini che non meritano la maiuscola. Ci sono maiali che non meritano di essere scambiati per uomini minuscoli. Ogni pensiero dedicato a coloro che hanno scelto di esistere nei panni di lingue biforcute (…e va da se’ che le lingue o sono nude oppure non meritano di essere ascoltate) è sprecato. Ti prego, non lasciare entrare nella tua anima che splende gente che ci vuole camminare con le scarpe sporche.
    Cambiando discorso, ti ringrazio per essere stata a Roma a presentare il tuo libro: è stato come se qualcuno m’avesse scosso per le spalle e ricordato che anche l’emozione di un attimo vale il futuro.
    In bocca al lupo!
    Monica S.

    Mi piace

  2. Ciao Monica, tra la moltitudine di persone presenti al Coming io sono desolata di non riuscire a dare un volto al tuo nome, ma ti ringrazio per essere stata presente alla serata e sono felice per averti regalato un’emozione.
    Trovarti qui oggi mi fa sorridere e rallegra non poco il mio spirito.
    Spero di rileggerti ancora.
    Benvenuta quindi in quella che considero un po’ casa mia, il blog dei dolori, della felicità, delle paure e del divertimento.
    Con l’augurio che tu possa sempre trovare dentro te un motivo in piu’ per lottare e guardare con speranza al tuo fututo…. ti mando un abbraccio virtuale.

    Stefania

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...