Imposizioni sterili

E’ intollerabile quel senso di rabbia che sento giungere nel cuore quanto tutti sanno quel che devo fare. Tranne me. E mi chiedo com’è possibile che chi mi sta di fronte sa così bene le cose mie, anche quelle con il più insignificante dettaglio e colore. Sull’onda di emozioni personali, autoconvincimenti e paure, sanno pronunciarsi in sentenze, più o meno convincenti, più o meno ardite, dettando orari, luoghi, tempi, metodi e circostanze. Sanno connotare la mia vita presente e futura con dovizia di particolari e sentimenti.
L’arroganza di chi crede di possedere dell’altrui vita la verità è come uno scacco mortale. Un fendente in pieno petto. Il gioco malato di un destino già scritto?

Sono sotto pressione senz’aria.

E mentre mi chiedo com’è che questa gente si permette di parlare, giudicare, presupporre, intuire, argomentare su cose che nemmeno ha lontanamente vissuto, sofferto, sentito, posseduto o sognato, cerco di ramificare fuori dalle loro inutili convinzioni le mie piccole radici. Devo salvarle dalle loro forbici impazzite.

Attorno a me sciami di tzunami individuali alzano vento e soffiano imposizioni sterili sul mio vivere. Io mi scosto quanto basta per non cadere. Osservo il loro triste ballo e sembrano tutti appesi col  cappio.

Appesi a me.

Ecco perché se sposto il cavaliere, anziché la dama, pare che ogni volta io stia per sparare al re.

2 thoughts on “Imposizioni sterili

  1. …e quanto mai di più facile c’è che pronunciarsi in sentenze dettando appunto orari, luoghi, tempi, metodi e circostanze sulla vita altrui!!!
    Io d’altro canto, per il mio vissuto, ho imparato finalmente a sorridere a queste persone, a passare oltre e a preoccuparmi essenzialmente di ciò che mi fa star bene…PUNTO!

    Mi piace

    • Già.
      Bastasse sorridere.
      A me non va sempre così liscia.
      Dovrei passare oltre con uno scafandro di acciaio.
      Taluni sanno perforarmi… al mio passaggio.
      Mi armerò.
      …e mi amerò di più.
      Grazie del passaggio, Linda.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...