La necessità di vita
porta via lontano,
a contar buche
per  strada.
Poso i piedi barcollando.
Perdo peso.
Uno spiraglio di cielo
è questo silenzio muto.
Non resisto più
ai coltelli nella gola,
alle parole pungenti
come lame nel cuore.
E’ calato il sipario,
dritto sulla testa.
Un lenzuolo a coprire,
mi vergogno.
Son tutta rotta.
Stare zitti innanzi al dolore
è un atto dovuto.
Tutte queste parole
sono un vuoto a perdere.
Inservibili.
Impossibili.
Inguaribili.
Meglio il silenzio
dei troppi
bla bla bla.
Blasfema.
Blanda.
Blasonata.
Che orrore la morte.
La vita,
quando meschina
bacia lo sfacelo
dell’anima,
insultando il dolore.

4 thoughts on “

  1. La delusione in una storia d’amore: questo azzera ogni commento! …Perde peso anche la vita vitale…forse anche il sogno! (a volte ci si lascia per essere semplicemente ripresi…ma spesso dall’altra parte, c’e ‘pigrizia’…)…Peccato!

    Mi piace

    • A volte ci si lascia per lasciar andare, perché non si riesce a vivere, perché tutto è dissolto, perché non c’è un ritorno in sincrono, perché si sta male. Perché non ci si sente più amati ed accolti o perché non si ama più.
      A volte perché si ama troppo.
      Altre volte per farsi riprendere, ma chi persegue questa strada é folle: se già possiedi che necessità hai di lasciare per farti rincorrere?
      Parole parole parole.
      Ognuno condisce le proprie verità e tutti sanno tutto dei sentimenti altrui.
      Quando un amore chiude il sipario ci vuole solo il tempo del dolore e del rispetto.
      Quel tempo non lo possiede nessuno! I più lo impiegano a colpevolizzare, gli altri a fuggire.
      Buongiorno dottoressa, spero per lei la vita sia lieve.
      Qui la nebbia padana copre tutto.
      Anche me.
      S

      Mi piace

    • Cara Fio (alias George) cerchiamo di andare avanti e lasciamo nelle orme della poesia il dolore e le frustrazioni di una vita che non sempre ci riserva ciò che avremmo desiderato. Avevo un leit motiv: andare avanti sempre. Oggi non posso usarlo, sono al palo, ma cercherò almeno di star ferma senza sprofondare del tutto.
      Ossequi a F. che vorrai abbracciare per me.
      A te un caro saluto, come sempre.
      S.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...