p o e t i c a

sensualità

Sfiorami la pelle e portami rispetto.
Sono un frutto sempre maturo.
A tratti appeso, a tratti steso.
Un lenzuolo di seta di panna.
Un alcova fresca e nuova.

Parlami del tempo che non va più via.
Nel buio della notte buia sussurrami che sono tua.
Sotto di te ritorno a casa.
Sei un viaggio lento e lunghissimo.
Tra i tuoi capelli ritrovo l’aria smarrita.
Le chiavi del cuore, una nuova vita.

Toccami piano e portami dei frutti,
una margherita.
Sotto, la pelle, è sempre liscia.
A tratti ferita, a tratti ricucita.
La tua coperta di lana calda per l’inverno.
Acqua di sorgente se ardi di sete.

Cantami le nostre canzoni amate.
Alla luce dell’alba urlami che non vivi senza me.
Sopra di te ritorno a casa.
Sei una sosta desiderata e felice.
Tra i miei capelli brilli come stelle.
Tra le dita sei un diamante nero.
Un sigillo vero.
Amato.
Sincero.

5 thoughts on “p o e t i c a

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...