Promozione e pubblicità. Che meraviglia tornare nella terra del sole, del mare e del vento…

La prossima settimana torno in Puglia,  una regione che amo tanto quanto la Sicilia. Una meravigliosa combinazione di colori si confonde nella mia memoria, ove il rosso della terra si congiunge al verde degli ulivi creando distonie cromatiche. Il cielo si colora dell’azzurro di un mare che in lui si rifugia quando impazza la burrasca. Ed è allora che piove. Piove rosso. Piove  il dolore di una terra strapazzata dalle leggi italiane e dalla mano dell’uomo. Ritorno dove il calore della gente mi fa piangere e non mi vergogno. Dove la tramontana raffredda le inquietudini ed i tramonti giustificano le nostre fragilità. Un’altro viaggio per me. Un’altra storia da raccontare. Finchè avrò il coraggio ed il fuoco di proseguire questo cammino, non mi stancherò di rendervi partecipi delle mie emozioni e, a modo mio, di portarvi ogni volta con me.

locandina Puglia

30 thoughts on “Promozione e pubblicità. Che meraviglia tornare nella terra del sole, del mare e del vento…

    • Grazie Osvaldo, sei sempre in prima linea e ti ringrazio, ma io… veramente vi porto con me. Nelle ultime presentazioni parlo spesso anche di voi e di questa piattaforma, che sotto il profilo umano, si sta rivelando una vera sorpresa.
      Grazie, grazie sempre.

      Mi piace

  1. In bocca alla lupa per il tuo nuovo viaggio! Sei fortunata ad avere tutti quei permessi dall’Istituto Bancario per il quale lavori. riesci ad andare a visitare tante zone bellissime del nostro Paese. La Puglia poi è meravigliosa, sarò lì con te virtualmente. Bacioni e buon week end, fabiana.

    Mi piace

    • Cara Fabiana… nessun permesso speciale. Se son gg lavorativi prendo ferie, se son serate infrasettimanali viaggio e rientro in tempo utile per tornare in ufficio.
      Preferibilmente presento al sabato con partenza mattina presto e torno la domenica.
      Le banche, oggi come oggi, non danno permessi nemmeno per andare in ospedale ad assistere un figlio. Ti obbligano prima a consumare le ferie. Avrei molto da dire a tal riguardo..
      Un abbraccio affettuoso

      Mi piace

      • ….non parliamo delle banche! non mi manca l’ambiente, non mi manca nulla, tranne lo stipendio. Sarei bugiarda a dire che era basso, tenendo conto che negli ultimi anni facevo sol o2 rientri settimanali. Dopo tanti anni di onorata “Cassa”, di attenzione mentale sempre ai massimi livelli, (non si sta giocando a Monopoli come tanti pensano), di serietà e precisione tedesca, credo di essermi meritata tutti i soldi che mi hanno dato in 17 anni di banca. Poi come ben sai, nel 2008 con il crollo delle banche americane e l’inizio di questo disastro economico, tutto iniziò a cambiare in peggio, io nel 2009 diedi le dimissioni. Negli anni seguenti avrei potuto andare a lavorare in altri Istituti bancari della mia città, ma avrei preferito tagliarmi un dito! Anche a noi no navrebbero dati permessi in tal senso. Un grande buona serata e a presto! fabiana.

        Mi piace

  2. E noi ti seguiremo, soprattutto in Puglia che conosco molto bene e dove a volte anche il vento la fa da padrone. Un vento talvolta fastidioso, ma che ti parla non solo di mare in burrasca, ma anche di terra , quella terra che accoglie come in un abbraccio alberi di ulivi meravigliosi, che solo a guardarli ti perdi in estasi. Un abbraccio cara Stefania. Isabella

    Mi piace

  3. anche se so non ami il genere…. ma questa è la mia terra :

    Contorni colorati sfumano in un cielo più blu
    Dove la parola pace è nella mente dei più
    Penisola fatta di sole e mare
    Terra che in ogni momento è sempre pronta ad amare

    Volti scuri come roccia
    Misteri di una danza che cela spade nelle braccia
    Cadenza ipnotica, stregati da questa terra magica

    Salentu lu sule lu mare lu jentu
    Salentu lu sule lu mare lu jentu
    Salentu lu sule lu mare lu jentu…….

    Guardo il cielo che trapuntato di stelle
    Fa sfondo alla luna che ride e colora la pelle
    Non puoi scordare le notti passate
    Tra canti sfrenati, tra fuochi fatati e poi
    Tanti insediamenti fin dai tempi grandi
    Combattenti vanno a segnare

    Il fato di questa terra,
    Che a tutti fa sentire,
    L’energia resa dai passati eventi.

    CAPAREZZA:
    come una cicca che s’attacca al tacco ti faccio dire :” Perbacco! E’ Capa”:
    Sotto il tacco ecco Papa Rezza , soffia brezza fina, fragranza salentina sale in cima e ragamuffina la rima e come arriva mi suona meglio di prima.
    Salento in ogni punto della cartina, Salento, lo stile di vita che s’avvita e profuma, genuina fonte d’ispirazione, forte di emozione sopraffina.
    Sole, mare e vento: combinazione una e trina.
    Segui la religione dello “Stai Bene”, tutti che zompano insieme, sono il seme che darà piante buone, frutta che sa di sole, mare che sa di sale, vento che abbraccia anime sole e genera una prole di prole.

    Salentu lu sule lu mare lu jentu
    Salentu lu sule lu mare lu jentu
    Salentu lu sule lu mare lu jentu…….

    Mi piace

  4. Nonostante tutto (storia lunghissima) ho bei ricordi della Puglia. E mi sa che qualcuno dei prossimi fine settimana salto su un aereo a vado a mangiare i ricci in riva al mare a Savelletri…..

    Oltre al mare, goditi il barocco di Lecce

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...