La mia anima è diversamente abile

diversamente abileViviamo giorni vuoti, immutabili, in successione a giorni straripanti, intensi e ansiosi. Notti d’insonnia tetra e notti d’amori penetranti. Dicono sia la quotidianità. Poi esistono giorni formalmente ordinari, in cui dal nulla cascano batoste in testa e dici che sei stato proprio insensato a restar inerme sotto un fatiscente palazzo traballante. Spostarsi era imperativo, ma non scontato. Quando accadono i fatti della vita che chiamiamo imprevisti, il più delle volte li abbiamo avvertiti ancor prima del loro manifestarsi. È la fiducia ad alimentare l’attesa che le cose possano migliorare. Ma alcune tegole prese a piombo, possono lacerare mortalmente. Allora ci si rinnova. Cambiano gli umori, le persone a cui dare speranza, la disponibilità, le risorse. Si corregge il cuore. Nonostante i colori filtrino apparentemente uguali, in verità nascono sfumature nuove. Per strada impallidiscono le anime che non ci meritano e decidiamo di non voltarci più. E già sappiamo sarà un moto irreversibile. Un istinto di sopravvivenza. Come il neonato che cerca ad occhi chiusi il capezzolo della madre. Tiriamo dritto perché una volta individuato è il punto di rottura a dare il via alla realtà della sorte. C’è chi sa volare, chi sa amare, chi sa innervosire, chi prega, chi si nutre d’invidia, chi vive e lascia vivere. Chi coltiva fiori, chi distrugge le intenzioni. E chi, come me, sa ancora sognare. Poi c’è chi si vomita sui piedi da solo ed ha l’arroganza di chiedere chi ha osato imbrattarlo. Ognuno è quel che è. La mia anima è differente. Sono diversamente abile.

15 thoughts on “La mia anima è diversamente abile

  1. Ho poco da dire, non perchè non ci sia molto da dire, ma perchè ogni parola mi sembra vuota da dire… si è vero sei “diversamente abile”, ma tu sai che per me è un pregio la diversità.
    Nella diversità si cela il modo nuovo di vedere le cose e scoprirle e il germe di qualcosa di non scontato, che a sua volta può dare origine a molte cose. Ma scrivendo non riesco a esternare quello che vorrei… tanto tu comprendi lo stesso

    Liked by 2 people

  2. Siamo tutti diversamente abil. Ora questo e’ un termine che nel linguaggio comune significa “qualcuno che non ha le gambe”, “qualcuno che e’ cieco”, “qualcuno che non sente”, eccetera. Ma, se ci pensiamo, tutti-anche noi cosiddetti “normodotati”-. siamo davvero abili in maniera diversa. Ciao.

    Marghian

    Liked by 1 persona

    • Lo so bene. Mia figlia è diversamente abile nell’apprendimento scolastico, ma è più normale di molti suoi coetanei in senso stretto.
      Le diversità distinguono e rendono unici.
      È la società che impone modelli a stampo.
      Io mi dissocio e applaudo le variegate diversità.
      Ciao, grazie del commento
      Stefania

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...