L’inseguitore ossessivo

nonno-stalker

I signori maturi che vagano sui social lasciando a piè sospinto commenti del tipo “Ciao bellissima” – “Buona mattina bella, tvb” – “Buon pomeriggio tesoro, tvb” – “Una fantastica serata, tvb”- ripetutamente per venti, trenta volte in una giornata, per poi ricominciare il giorno dopo… non sono normali. La mia tolleranza è proverbiale, ma dopo aver avuto la sfortuna di beccarne uno seriale e aver soppesato bene i pro e i contro, ieri sera ho deciso che bloccarlo era il minimo che potessi fare. La legge dovrebbe impedire a chi ha disordini mentali di arrivare in rete, introducendo l’obbligo di trasmettere un certificato di buona salute psichiatrica ai gestori dei social, per poi fare l’ingresso con i modi dovuti come quando si entra in casa di chi non si conosce. Mi spiego meglio: vi immaginate se da domani mattina quando esco per andare in ufficio, in posta, al mercato, a teatro, comincio a dire a tutti quelli che incrocio: ”Buona mattinata gioia, ti voglio bene”, tempo mezz’ora e mi scaraventano all’unità di Crisi Psichiatrica di Bergamo e riuniti. Perché tutto questo in rete accade quotidianamente e passa impunito? Bloccando il personaggio non credo d’aver fatto il suo bene, ho giusto fatto il mio finché, ne sono quasi certa, troverà il modo di crearsi un nuovo account e tornare a regalarmi le sue perle di saggezza da frustrato inseguitore ossessivo. Potrebbe essere innocuo, ma perché devo sopportarlo? Perché noi donne dobbiamo reggere il peso di questa specie umana? Ieri sera, su invito di un’amica, ho aperto per la prima volta la pagina del soggetto e sconcertata mi sono trovata innanzi ad un tripudio di donnine con tette e culi al vento in guepiere di pizzo, ma io non sono né provocante, né una figa del duemila. Com’è che mi ha confusa con il genere da lui tanto desiderato? Questo signorini erotomani ultra settantenni potrebbero benissimo collegarsi a YouPorn, un sito web di pornographic video sharing.  Non ci credo che non lo conoscono. In Italia è uno dei sette link più cliccati. Anche quello è una specie di social, lì nessuno fa distinzione di quale estrazione sei, cosa ti piace fare, guardare e pensare. Ci si collega giusto per guardare e magari partecipare con telefonate hot a costo di suon di Euro. Sui social come Facebook, Instagram e Twitter il voyeurismo quello vero, il sesso a pagamento quello vero, il sollazzo delle pulsioni erotiche… è fuori contesto. Come diamine non lo capite omuncoli dalle braghe calanti? Credetemi… a voi che la natura ha donato fantasie ossessive, esistono luoghi deputati per starvene tranquilli nel vostro mondo. Le donne, le ragazzine ed i bambini dovete lasciarli perdere, vi rendete conto che vi muovete a rischio querela? Domani mattina, che è lunedì, andate al centro di psichiatria dell’USL della vostra città e autodenunciatevi. Non accade nulla di pazzesco. Siete malati. Vi fanno sedere per rispondere a qualche innocua domanda, vi somministrano un beverone di benzodiazepine, una punturina e vedete subito come state meglio. I calzoni tornerete ad abbassarli solo per fare la pipì.

39 thoughts on “L’inseguitore ossessivo

  1. Standing ovation,Stefania!!!

    Alla base, secondo me, sta che per ALCUNI uomini (e scenderei persino l’età di parecchio), già il sol fatto che una donna, libera, se sposata non ne parliamo…, sta sul web, vuoi che siano social o blog, di cucina, di religione, di letteratura, poesia, moda e chi più ne ha più ne metta, una donna che sta in rete in qualsiasi forma è automaticamente disponibile e in cerca. Punto.
    Un punto che noi donne sappiamo all’occorrenza mettere. Caspiterina alla pochezza di certo mondo!
    Ciao, buona serata
    Marirò

    Liked by 2 people

    • Buonasera Marirò😉
      Non so capire il mondo degli uomini travestiti da agnelli, di certo siamo circondate da un tripudio di persone borderline affette da ossessioni e manie. La rete è un luogo pericoloso, quando la società se ne renderà conto probabilmente saremo alla deriva. Motivo per il quale faccio in modo che mia figlia adolescente ci stia il più lontano possibile. Ti mando un grande abbraccio, buonissima domenica sera🌹
      Stefania

      Mi piace

  2. ..ecco, ora ho capito che fine abbia fatto il commento che ho lasciato nel post precedente, probabilmente è stato cancellato perché non gradito, oppure nello stesso è stata percepita una critica velata a ciò cheavevi scritto, comunque sia non ne faccio una tragedia perchè ognuno è libero di CENSURARE (lo fanno in molti) ciò che non aggrada.
    Tieni conto che lascio pochissimi commenti anche nei blog che seguo da sempre, questo perché non amo i “commentini” lasciati per fare presenza (ne vedo tanti anche da te), come non amo adulare senza motivo il blogger che scrive un articolo, lo so, non sono uniformato allo standard di tanti blogger di cui ti lamenti tanto, il web è pieno di questi “lecchini” (di cui vorrei ma non posso fare il nome) i cui commenti sembrano essere delle dolci sviolinate senza senso, ma si sa, in certi casi è d’obbligo perchè questo comportamento di adulazione piace al blogger che ci ospita.

    Prendo per vero quello che hai scritto, perché al contario potrebbe essere un racconto come tanti e in questo caso quello che scrivo non avrebbe senso, dunque, ti lamenti di essere perseguita da un “blogger stalker” che ti saluta costantemente in modo troppo dolce,poi fai una disamina soggettiva di certi comportamenti, infine arrivi a dire che tutti quelli che si comportano in questo modo, sono solo alla ricerca di un piacere che smorzi la loro pulsione sessuale, a meno che non ci siano proposte oscene in privato (capita anche questo), vorrei chiederti, sei davvero sicura del giudizio che hai dato su questi “poveracci” che gironzolano nel web senza meta alla ricerca di un’amicizia?….. perchè come disse Seneca, spesso nel giudicare una cosa ci lasciamo trascinare più dall’opinione che non dalla vera sostanza della cosa stessa.

    Spero si possa aprire un bel dibattito su questa tematica, sempre che, i commentatori siano in grado di esprimere qualcosa di sostanzionso rispetto ai soliti e sdolcinati saluti.
    A presto!

    Liked by 1 persona

    • Ciao Nico, ti leggo ma io non capisco niente. Non parlavo di blogger, ma soprattutto non ti ho mai cancellato un commento.
      Qui su wp pubblico tutto perché amo il confronto.
      L’oggetto di questo post è altro.
      Parlo di stalker a sfondo sessuale da parte un uomo che sta su facebook e che qui non è mai apparso.
      Forse c’è stata un po’ di confusione su tutti i fronti, compreso un commento tuo che non ho mai visto, ma che non avrei esitato a pubblicare.
      Ora controllo indietro….
      A presto
      Stefania

      Ho controllato, ma io di tuo non ho proprio nulla, solo lo scambio avvenuto da te.
      Rimandamelo, grazie.

      Ciao

      Liked by 1 persona

  3. Ciao Stefania.
    Avevo letto della questione in un tuo post su Facebook ma, di fretta come al solito e poco facebuchiana, non l’avevo messa a fuoco in questi termini. Caspiterina! Sei stata fin troppo paziente! Dopo tre giorni di assillo io avrei interrotto subito. Il web… grande strumento, utile ma solo a chi lo sa gestire e usare con equlibrio. Pensa a chi lo considera come il nuovo strumento di consultazione popolare per proposte di legge e affini… 😳 Scusa la divagazione…
    Una dolce domenica sera 🌺
    Primula

    Liked by 1 persona

    • Cara Primula, buonasera. In effetti ne avevo parlato sul mio profilo privato di face ove tu compari tra gli amici, ma unicamente per confrontarmi. Il web, un mondo utile per chi è dotato di saggezza e buon senso è alla mercé di chiunque. Il controllo se c’è non si vede e molto spesso è demandato al singolo il compito di trovare provvedimenti. Purtroppo anche quando ci si rivolge alla polizia postale il tutto tende a venire insabbiato a causa di lungaggini e peripezie burocratiche. Io mi sto adattando e banno senza pietà.
      Buona serata🌻
      Stefania

      Liked by 1 persona

  4. Per motivi simili, preferisco tenere privato il mio Blog e condividere i miei pensieri con le persone conosciute in lunghi anni di chiacchiere…. E’ molto meglio ! Facebook non so neanche cosa sia. Mi sembra un’accozzaglia di stupidaggini…. Ciao.

    Liked by 1 persona

    • Ciao😁
      Sulla piattaforma di WP non mi è mai accaduto di avere problemi, la moderazione ai commenti è già un buon filtro. Facebook è un accozzaglia di TUTTO, bisogna saperci stare e soprattutto avere occhi, orecchie e antenne funzionanti.
      Per chi desidera arrivare al grande pubblico è un buon veicolo promozionale, per tutto il resto non vale assolutamente nulla.
      A presto
      Stefania

      Liked by 1 persona

  5. Sorrido. Pensa che potrei essere uno di quelli…… l’età ce l’ho.
    Non ti ho mai detto che una mia lettrice del blog, dopo aver letto il mio libro m’ha tacciato quasi come uno stupratore seriale?
    M’è piaciuto quello che hai scritto; c’è solo un particolare che non va bene, e cioè che se tutti quelli che aderiscono ai portali internet dovrebbero andare dallo psichiatra… scomparirebbe internet.
    Buona notte. Oggi pomeriggio, se hai voglia di leggere, ho messo una bella chiacchierata fra albero, panchine e un altro personaggio.
    Quarc

    Liked by 2 people

    • Buongiorno dottore, avrai anche l’età di uno di quelli, ma tu sei un signore👍🏻
      L’idea di palesare un certificato di sanità mentale per iscriversi ai social è ovviamente una burla, ma se poco mi conosci sai che amo giocare.
      Più tardi vengo a sorridere tra alberi e panchine.
      Buona giornata
      Stefania

      Ps: ma io nel tuo libro non ho ravveduto in te il profilo psicologico di uno stupratore. Forse la tua lettrice avrebbe voluto😳😂😂😂😘

      Mi piace

  6. Cara Stefania, aggiungo un commento perché anche io sono stato “aggredito” verbalmente dopo aver incautamente aggiunto ai contatti facebook una tipa già sospetta per il nome. Dopo l’evento la cancellai, ma queste cose lasciano un segno purtroppo. Capitano a noi uomini come alle donne. Non dovrebbe succedere se ci fosse il “buon senso”. Non c’è. E per giunta noi maschietti siamo guidati dal testosterone 🙂

    Liked by 1 persona

    • Buona mattina e grazie per la testimonianza. Gli stalker sono principalmente di sesso maschile, ma anche le donne non ne sono immuni. Mi sovviene il film “Attrazione fatale” con Douglas dove lei per vendetta ne combina di tutti i colori.
      Il buon senso è un perfetto sconosciuto in quest’epoca egocentrica e “saputa”, tutti si muovono dietro una spinta emotiva senza valutare il contesto e il significato delle loro azioni verbali. Come sostengo da tempo le parole sanno fare molto male.

      Liked by 1 persona

  7. Al momento, amica mia, è una guerra persa.

    Vedrai blinderanno tipo stato di polizia la rete a tutti noi per causa di gente come quella.

    Son omuncoli e donnucole che trovano forza e coraggio di vita (deviata) solo se protetti da un enorme preservativo nero che li cela, chiamato monitor. E sono in tutti i campi.

    Liked by 1 persona

  8. ahahaha se chiedessero un certificato di “completa sanità mentale” per accedere ai social, ci troveresti al massimo un centinaio di persone …ed anche per questo io mi sono auto-escluso 😉
    Comunque, di tanto in tanto su FB faccio un “giretto”, giusto per avere conferma della mia decisione di non esserci (in realtà ho aperto un profilo per tutelare “il marchio”, profilo però vuoto) e vedo per la maggior parte cose assurde; non ultimo il fatto che tutti (uomini e anche donne) commentano “sei bellissima” a qualsiasi foto postata da donne, anche quando il soggetto pare un quadro di Picasso dipinto dopo aver mangiato una pizza andata a male.

    Più che un certificato di sanità mentale, all’atto dell’iscrizione ad un social a qualsiasi dovrebbero fare recitare come un mantra – per almeno 48 ore di seguito – la frase di Wittgenstein: “nella vita, come nell’arte, è difficile dire qualcosa che sia altrettanto efficace del non dire niente”

    Liked by 2 people

    • Ciao Fedi, l’idea del certificato d’idoneità era ovviamente una battuta😂😂, di sicuro questi personaggi nascosti dietro un monitor avrebbero bisogno letteralmente di “cagarsi” addosso dalla paura con una querela ben piazzata.
      Facebook è un circo mediatico, se hai un motivo per starci conviene esserci, diversamente si può tranquillamente farne a meno.
      Un abbraccio
      Stef

      Mi piace

  9. Mi è piaciuta questa tua reazione. Evidentemente il tizio non si rendeva conto della sua performance di stalking, in apparenza, ma solo in apparenza, gentile ed educata.
    A volte noi settantenni suonati non abbiamo altri hobby soddisfacenti… 😀 😀
    Un cordiale saluto.
    Nicola

    Liked by 1 persona

  10. …”La legge dovrebbe impedire a chi ha disordini mentali di arrivare in rete, introducendo l’obbligo di trasmettere un certificato di buona salute psichiatrica ai gestori dei social,”…

    vuoi far chiudere i social? 😀 😀 😀

    Liked by 1 persona

    • Ciao cara Alessandra. Ho ironizzato benché la questione fosse pungente e fastidiosa. Pur passando come scorbutica, da qualche giorno sto iniziando a non rispondere più nemmeno io. Il mondo è pieno zeppo di gente sola che cerca calore in rete. Direi che il luogo non è propriamente consono, ma evidentemente dietro un monitor si sentono meno vulnerabili.
      Un abbraccio, a presto
      Stefania

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...